Macarons o della rivoluzione

“Tu sei pazza”. L’esclamazione appartiene alla mia coinquilina a seguito della mia risposta:  “faccio i Macarons senza ricetta”.

Stamattina mi sono svegliata con un piglio rivoluzionario (o incazzata nera qual dir si voglia), irrequieta e mal disposta verso qualunque tipo di attività. Così, come molte volte in questi casi, mi sono rifugiata in cucina.

Avevo voglia di affrontare un mostro vero, di fare a pugni con la farina e sfidare gli albumi a neve.“Faccio i Macarons”.

Se non conosci questi friabili e coloratissimi pasticcini francesi è probabile che tu abbia vissuto su Marte o semplicemente (e con magno gaudio) sei uno dei pochi che non subisce il fascino delle mode alimentari.

Io  purtroppo sono sensibile alle mode e da brava foody da anni colleziono e collaziono  ricette di Macarons; tuttavia stamattina, presa dall’insofferenza, ho deciso di fare a meno di qualsiasi ricetta.

C’è chi consiglia di tenere gli albumi in frigo per una settimana e tirarli fuori 4 ore prima di montarli, chi usa le cooking chef, chi setaccia, chi no, chi prepara sciroppi a temperature che non superino i 175°. Insomma piccoli chimici in cucina.

Io che non sono un chimico e che mal sopporto le velleità ho fatto a modo mio. Sono venuti bene. Lisci, croccanti fuori e morbidi dentro ma se devo dirla tutta “tanto rumore per nulla”.

Macarons_dettaglio

Ingredienti per circa 40 Macarons (80 dischetti..più o meno considerando quelli che ho mangiato strada facendo e quelli un po’ bruttini)

  • 150 gr. di zucchero a velo
  • 200 gr. di farina di mandorle
  • 3 albumi
  • 100 gr. di zucchero semolato

Ingredienti per la farcitura al burro (quantità indicativa)

  • 100 gr. di formaggio tipo Philadelphia
  • 40 gr. di burro
  • 50 gr. di zucchero a velo
  • colorante alimentare in polvere
  • oli essenziali al limone (o buccia di limone o aroma al limone)

Procedimento:

In una terrina setacciate la farina, lo zucchero a velo e lo zucchero semolato; montate a neve ferma gli albumi; aggiungete un po’ per volta i solidi agli albumi, mescolando dall’alto verso l’alto; aggiungete colorante alimentare in polvere a piacere (io ho usato una punta di giallo per mantenere un colore meno alieno). Alla fine dovrete ottenere un composto liscio e sodo.

Versate il composto in una sacca da pasticcere con bocchetta liscia e formate dei dischetti  su una placca rivestita di carta da forno. Posizionate i dischetti a 5/6 cm di distanza perché tendono ad allargarsi. Fate riposare qualche minuto e nel frattempo portate il forno a una temperatura di 130/140 gradi (dipende dalla potenza del forno). Infornate e fate asciugare i dischetti per 30/35 minuti.

Nel frattempo preparate la crema al burro lavorando con una forchetta il burro a temperatura ambiente, il formaggio cremoso a temperatura ambiente e lo zucchero a velo; lavorate fino a ottenere una crema liscia e alla quale potete aggiungere degli oli essenziali  al limone (o il gusto che preferite). Fate raffreddare, farcite e servite con il tè.

ps. per la farcitura potete utilizzare anche la marmellata o una ganache al cioccolato

macarons alla marmellata e crema di burro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...