liberericette#freerecipe: Aggiungi un posto a tavola…Tutte le “mele” di Frankie!

Oggi è stata un’intensa giornata di food blogging grazie all’iniziativa Liberiamo una ricetta; una giornata di scambi, incontri, sorprese e ospitalità. A proposito di ospitalità, calda di forno vi propongo la ricetta che mi ha mandato la mia amica Francesca, una ricetta dell’infanzia..la torta di mele della nonna, abbiatene cura!!!

A lei  la parola.

Liberiamo una ricetta_iniziativa a blog unificati

Bambina capricciosa…Ecco,  l’ho detto! Ero una bambina che mangiava pochissime cose e la guerra in casa si faceva soprattutto per la frutta (ancora oggi mia madre resiste stoica e consapevole dell’eredità lasciatagli, non si arrende).

L’idea venne alla mia bisnonna, un giorno si presentò con una mela. La guardai diffidente e le dissi che non l’avrei mangiata di certo. Lei mi sorrise e fece finta di niente, si accomodò al tavolo e iniziò a sbucciarla. Poi tagliò fettine sottili come la carta velina e la curiosità mi fece avvicinare, per capire cosa stesse facendo, naturalmente con falso interesse  (mai dare soddisfazione).

Quando tutte le fette furono tagliate e ricoperte di zucchero e limone ne prese una fetta e la mangiò in un sol boccone accompagnando il gesto con tutta una serie di mugolii di piacevole compiacimento.  La mela condita con quegli ingredienti semplici  si colorò del colore del sole e l’odorino di limone mi fece desiderare di assaggiarne almeno un pezzetto. Fu la prima volta che cedetti a questo frutto che adesso considero l’emblema dell’unione. Non mangio mai le mele da sole, ma sempre in accoppiata vincente con altri alimenti: mi fa pensare all’unione dei sapori e delle persone.  La volta successiva le mele erano su di una torta, ricoperte di zucchero a velo e trucioli di scorza di limone.

Ed ecco a tutti voi la ricetta che mia nonna mi presentò come: Blitz!

Ed è vero, mi fece un bel “Blitz”.

Ingredienti:

  • 1 kg di mele
  • 200 gr. di zucchero
  • 1 limone
  • 60 gr. di burro
  • 1 cucchiaio di lievito in polvere
  • 200 gr. di farina
  • 1 bicchiere di latte
  • Rum un cucchiaio
  • 50 gr. di zucchero a velo
  • 2 uova

E importante gustare questa torta quando si sarà ormai raffreddata, perché così il sapore delle mele si sarà trasferito sulla pasta.

Sbucciare le mele, privarle del torsolo, tagliarle a quarti e poi praticate sulla superficie dei sottili tagli paralleli e raccoglietele tutte in un recipiente, cospargendole con 50 gr. di zucchero e con il succo di limone. Intanto, lavorare il burro con il restante zucchero e unire, sempre rimestando, i tuorli d’uovo, la scorza grattugiata del limone, un po’ di succo e la farina mescolata con un cucchiaio raso di lievito. Versare il latte, il rum e gli albumi montati a neve soda. Quando l’impasto avrà una consistenza omogenea, stenderlo in una tortiera imburrata in precedenza, disporre le mele e ungere con un goccio di olio; infornare a 180° per 40’ e, prima di servire, cospargere con lo zucchero a velo e un pochino di scorza di limone grattugiata.

torta di mele di Frankie

2013-01-31 17.53.10

torta di mele di Frankie

“Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia.Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...