Sua maestà la cicerchiata

Questa ricetta non necessita di presentazioni e rifiuta ogni cappello introduttivo. Premio Oscar per la categoria fritti di Carnevale. Non teme rivali né imitazioni.

Ladies and gentlemen la cicerchiata (o mini cicerchiate: veniam peto c’ho la fissa delle monoporzioni).

La ricetta l’ho trovata nei soliti fogli sparsi che abitano nel ricettario di mia madre che poi in realtà è una grande collezione di ricette di amici e parenti: grafie diverse, fogli ingialliti, a quadretti, a righe, retro di vecchi calendari, macchie di vario genere. A qualcuno sembrerà una porcheria ma io adoro il fascino delle stratificazioni. E chissà da dove viene questa ricetta speciale. Roba da ricettologi…..

Stando a casa ho approfittato delle preziosissime materie prime a disposizione: le uova fresche delle nostre galline, il nostro olio extravergine di oliva, per una frittura asciutta e profumata da lacrime e commozione, il miele di acacia artigianale. Che coatta.

cicerchiata_dettaglio

Ingredienti per circa 40 pirottini:

  • 3 uova 
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 3 cucchiai abbondanti di olio di oliva
  • la buccia grattugiata di 1 limone + succo
  • farina QUELLA CHE SERVE (non mi uccidete ma nella ricetta non era specificato: ho fatto a occhio anch’io. Dovrebbero essere circa 250/300 gr.)
  • 6 cucchiai di miele d’acacia
  • 100 gr. di mandorle tagliate a lamelle e tostate
  • codette colorate
  • olio d’oliva per la frittura (circa 700 ml)

Procedimento:

In una terrina lavorate con una frusta uova e zucchero, aggiungete il limone, l’olio e setacciate la farina continuando a girare. La quantità di farina non è fissa ma dipende dall’assorbimento del composto base, per cui aggiungetene un po’ per volta lavorando con le mani: il composto finale non dovrà essere appiccicoso ma comunque dovrà risultare morbido.

Lasciate riposare il panetto per almeno 20 minuti sotto un canovaccio. Tagliate in panetti più piccoli e formate dei rotolini che poi andrete a tagliare formando degli gnocchetti ci circa 1 cm; a partire dagli gnocchetti formate delle palline.

In una padella capace e dai bordi alti fate scaldare l’olio d’oliva (provate a testare la temperatura con uno stuzzicadenti: quando inserendolo nell’olio produrrà delle bollicine allora sarà pronto); fate friggere e dorare le vostre palline, scolatele su carta assorbente e fatele raffreddare.

In un’altra padella molto capiente, a fuoco dolce, fate sciogliere il miele e versatevi le palline fritte; mescolate bene e aggiungete le mandorle; formate con questo composto dei mucchietti nei pirottini di carta. Cospargete con i confettini e lasciate asciugare il miele.

Io mi sono ritrovata a raschiare il fondo del pirottino. Se non ti appiccichi le dita godi solo a metà.

cicerchiata

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...