La polpetta (al sugo) politicamente scorretta

Questo è il riscatto della polpetta. Non mi rassegno al fatto che un cibo così buono, così accogliente, debba essere associato a immagini dalle connotazioni negative.

Un film o un libro noiosi sono una polpetta o un suo accrescitivo polpettone; ridurre qualcosa o qualcuno a polpette ha sanguinolenti risvolti pulp. La polpetta avvelenata è il boccone letale, sintagma entrato nel linguaggio politico per indicare i rapporti clientelari.

La polpetta entra inoltre nella sfera deonomastica grazie a Luigi Cesaro, lo sterminatore di congiuntivi, ex Presidente della Provincia di Napoli, noto come Giggin “a purpetta”, definito dal collaboratore di giustizia Vassallo “fiduciario del clan Bidognetti”, nell’ambito del maxi-processo per lo scandalo dei rifiuti in Campania.

La polpetta grida vendetta e io ne porterò i vessilli.

Non vi darò la ricetta delle polpette perfette – come direbbe Pellegrino Artusi “Questo è un piatto che tutti lo sanno fare cominciando dal ciuco” – voglio solo celebrare questo misto  di carne, aromi e buoni sentimenti che sposa il sugo in un connubio che commuove la cucina italiana fin dal 1300.

polpette al sugo

Ingredienti per le polpette al sugo (20 polpette circa)

  • 350 gr. di macinato di vitello
  • 1 uovo
  • 4 cucchiai circa di formaggio grattugiato (quello che preferite)
  • 2 fette di pane raffermo ammollato in acqua (o latte) strizzato
  • pangrattato q.b.
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 manciata di prezzemolo
  • 2 macinate di pepe
  • 1 presa di rosmarino secco
  • olio evo q.b.
  • 350 ml di passata di pomodoro

Procedimento

Per prima cosa preparate le polpette, mescolando la carne, il pane raffermo strizzato, 2 prese di sale, gli aromi, il formaggio, il prezzemolo e l’uovo; se il composto è troppo morbido aggiungete del pangrattato. Formate le polpette e panatele.

Prendete una padella capace, versate abbondante olio, aggiungete l’aglio e appena l’olio sarà  caldo fate rosolare le polpette, circa un paio di minuti per lato.

Aggiungete la passata di pomodoro, aggiustate di sale e cuocete a fuoco dolce finché il sugo non si sarà ritirato.

Godetevi le vostre polpette al sugo. Mi raccomando la scarpetta.

polpetta al sugo dettaglio

2 pensieri su “La polpetta (al sugo) politicamente scorretta

  1. Forse sono in grado a rifarla anch’io questa ricetta! Provo a impolpettare gli inglesi😉
    Senti,ma come erano fatte quelle polpette buonissime al sesamo che avevi fatto una volta?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...