Pasta fritta e peperoni per ricominciare con leggerezza

L’altro giorno il mio matto dirimpettaio di scrivania a un certo punto esordisce dicendo: “Il tuo blog è CLAMOROSAMENTE non aggiornato”. Dolore. Prima regola del blogger di livello mai smettere di postare e aggiornare il proprio blog.

IMG_4487

In effetti è un po’ che non scrivo, o per lo meno non qui, per cui dopo aver incassato il colpo e aver messo a tacere il senso di colpa, ho deciso che un chiarimento fosse d’obbligo.

A parte il fatto che comunico quasi 12 ore al giorno attraverso i più disparati media, da qualche mese Cheap & Kisch è diventato anche il nome di una rubrica sulla webzine al femminile Roba da Donne.

Non è un caso di omonimia: sono sempre io che ricerco, cucino, fotografo e scrivo.

Scrivo per un pubblico rosa, indifferenziato e iper-critico ma anche molto affettuoso e bisognoso di affetto. Sotto la scorza dura e il cinismo di ogni donna si cela sempre una gran voglia di cioccolato.

Questo per dire che non ho più molto tempo da dedicare al mio bloggetto rosa ma ci tenevo a precisare che Cheap & Kisch non si è spostato da un’altra parte ma ha tirato fuori l’altra parte di sé, quella più patinata, più smagliante mentre quella popolare, un po’ pacchiana e terrosa ha deciso di starsene un po’ per conto suo. Ecco quest’ultima versione, meno sul pezzo, è quella che preferisco e rimane lo spirito costitutivo e incostante del MIO C&K.

Per ricominciare con leggerezza di spirito ma non di stomaco a voi la mia personale e ‘gnorantissima pasta fritta con crema ai peperoni.

IMG_4488

Ingredienti per 2 persone:

  • 300 gr. di pasta all’uovo fresca (io ho usato delle tagliatelle fatta in casa con aggiunta di rucola)
  • 1 grosso peperone rosso
  • 2 pomodori maturi
  • 1 cipolla piccola
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 pezzo di carota
  • olive nere
  • olio extravergine di oliva per condire
  • olio per frittura (io utilizzo olio extravergine di oliva leggero)

Procedimento:

Per prima cosa lavate i peperoni e fateli scottare interi sulla piastra calda, per facilitare la rimozione della pelle o sbollentateli per un minuto. Una volta spellati, privateli dei semi interni, tagliateli a pezzetti e teneteli da parte.

Lavate anche i pomodori maturi privateli della buccia e dei semi, tagliate anche loro e teneteli da parte.

In una pentola antiaderente versate un filo d’olio, la cipolla tagliata finemente e lo spicchio d’aglio in camicia, inciso con il coltello, fate soffriggere e aggiungete il pomodoro a pezzi; aggiustate di sale e lasciate cuocere per qualche minuto. Aggiungete il peperone e ultimate la cottura.

Nel frattempo in una padella dai bordi alti versate abbondante olio per la frittura, portate a temperatura: l’olio deve essere bollente e lo stuzzicadenti di prova deve fare le bollicine; fate friggere le tagliatelle finché non saranno diventate croccanti e dorate. Scolatele e fate asciugare su carta assorbente.

Prendete il sugo di peperoni e pomodori, togliete l’aglio, e riducetelo a crema con l’aiuto del frullatore a immersione.

Impiattate le tagliatelle fritte ancora calde con la crema, delle olive nere, basilico e un filo d’olio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...