Pseudo-intervista non autorizzata a Chef Rubio

Chi non lo conosce ha vissuto su Marte nell’ultimo anno, tutti gli altri gli sbavano dietro. Nell’accezione più ampia del termine. Lui si chiama Gabriele Rubini ma escludo che qualcuno dei suoi amici si azzardi a chiamarlo Gabri, al limite Gabbrriè, parlo di Chef Rubio. Il più amato dagli italiani? Da me sicuramente.

chef Rubio

E non state subito a pensare male, non è solo merito del suo 1,90 di solida mascolinità, con contorno di sorriso-fossette-barba e tatuaggi, ma anche delll’approccio all’arte culinaria anni luce lontano, dal gastrofighettismo e dall’anti-gastrofighettismo, contemporaneamente.

Il suo è un placcaggio diretto, schietto e molto rispettoso della materia prima, della tradizione, con un tocco fusion. E il suo autentico piacere di cucinare, mangiare e condividere rompe gli argini del personaggio e degli sketch televisivi.

Consacrato da Aldo Grasso e Selvaggia Lucarelli, ospite fisso di VanityFair.it (buongustaia la Paola Manfredi…), l’abbiamo visto in Unti e Bisunti, l’abbiamo visto conquistare gli spazi televisivi, non solo su DMAX e non solo con il cibo, lo abbiamo visto conquistare anche le librerie con “La dieta Mediterranea” (a quattro mani con la nutrizionista Stefania Ruggeri). 

Io l’ho incontrato al Terzo Tempo al Peroni Village, al termine della partita del Sei Nazioni, Italia-Inghilterra. E no, non l’ho intervistato, ho ballato. E no, non ero lucida, merito del clima e della birra, non solo dei suoi tatuaggi. Sono tornata a casa senza intervista ma con un calzino sporco di Lorenzo Cittadini, un pallone firmato da tutta la squadra e un paio di baci di saluto. 

Cosa posso aggiungere rispetto a quello che è stato già detto di lui? Che sì, è davvero gajardo come sembra, sebbene gli occhietti a palla denotino una certa stanchezza: fatemelo riposare ‘sto ragazzo e che il tatuaggio con il fiore che ha sul collo è fatto davvero molto bene. Per il resto aspetto di assaggiare uno dei suoi piatti al più presto…

Terzo tempo_Peroni_Chef Rubio

 La verità è che per una intervista come si deve avrei dovuto tirar fuori il mio lato serio e professionale ma non mi andava nemmeno un po’. Chef è una questione di pancia e cuore, mi scocciava fare le cose fatte bene, prendere contatti come avrebbe fatto l’ addettostampa/food blogger/PR: Ciao sono Simona, ho un blog, scrivo di cucina per la webzine al femminile con più di un milione di follower su Fb, mi occupo di comunicazione…ah! ti seguo sempre ma non sono una stalker.

RBS_sei nazioni

Dovuta premessa per spiegare che non troverete un botta e risposta con lo chef e neppure gossip sulla sua vita sentimentale (tanto avrebbe risposto no comment) ma vi lascio di seguito alcuni link a tema Rubio che, secondo me, ne raccontano il lato più verace che ci piace tanto, senza troppi giri di parole.

Perché sebbene alla domanda di Selvaggia Lucarelli “Sei meglio come rugbista o cuoco?” lui abbia risposto: “Il rugbista l’ho fatto per diciotto anni, quindi dico meglio come rugbista. E poi in cucina raggiungere la famosa eccellenza è una cosa complicata (…)L’eccellenza è un moto perpetuo, ogni giorno ci si può superare”, io preferisco la versione:

“Busciardi! Siamo tutti fatti di carne”.

Peroni – scuola di cucina – Tartare di manzo

http://www.youtube.com/watch?v=Uc_1ssgbAv8

Unti e Bisunti – Palermo

http://www.youtube.com/watch?v=aTYQwSkkYTA

Fish&chips – pilota

http://www.youtube.com/watch?v=aP4nTOAYTxk

Terzo tempo_birra Peroni

Fonti

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/03/13/chef-rubio-reinventa-la-dieta-mediterranea-in-un-libro/912225/

http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/11570719/Chef-Rubio-a-Selvaggia-Lucarelli-.html

http://www.vanityfair.it/vanityfood/foodstar/13/09/06/chef-rubio-l’amore-e-il-sesso

http://www.vanityfair.it/show/tv/13/11/05/astrolove-antonio-capitani-chef-rubio-video-backstage

http://www.vanityfair.it/vanityfood/food-news/14/01/14/chef-rubio-lezioni-di-cucina-a-milano-per-aiutare-la-beneficenza

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...