4 ricette + 1 per conquistarlo (o quasi) a tavola

Si quis in hoc artem populo non novit amandi, hoc legat et lecto carmen doctus amet*

Se siete tornati a leggere l’Ars Amandi di Ovidio e le sue tecniche di seduzione vuol dire che:

  • dovete svecchiare un po’ i vostri gusti letterari
  • c’è una situazione emotiva che vi ronza per la testa e avete bisogno di sublimare con i versi pretenziosi del Publio Nasone
  • che stavate bel belli a farvi la vostra vita cazzona, quando “primavera non bussa: lei entra sicura (cit.)” è tornata a sbatacchiarvi, con il suo misto di farfalle nello stomaco e salamoia di ansie da ebete.

Che fare?La situazione va presa per le PA…per le PAPILLE! 

Dall’antipasto al dolce, ecco le ricette per sedurlo a tavola – o per lo meno per stordirlo con uno shock epatico.

cookbook-761588_960_720

Fiori di zucca – Se son rose fioriranno, se sono fiori di zucca friggeranno. Penso ci sia poco altro da aggiungere. L’importante è che la frittura sia asciutta e se volete fare i fighi aggiungete qualche goccia di aceto balsamico. Un antipasto di sostanza per allentare la tensione, sperando che la conversazione si sciolga un po’…Qui la ricetta!

L’amatriciana perfetta – Con buona pace di Cracco e delle trovate stellate, nell’amatriciana non ci vanno né l’aglio né la cipolla. E per favore non comprate i cubetti di pancetta. Sono la quintessenza del male. L’amatriciana esige il guanciale, tanto, e prima di aggiungere la passata di pomodoro, va sfumato con un ottimo vino bianco secco. La porzione media? Sotto i 200 grammi a testa non ha senso nemmeno mettere l’acqua sul fuoco. Controindicazioni: l’abbiocco post-prandiale potrebbe essere un deterrente per il dopo cena. Ma se siete davvero audaci qui trovate la ricetta.

pasta-663096_960_720

Le polpette – Come dice il buon Artusi la polpetta è una ricetta così facile che la  saprebbe fare anche un somaro. Ma come tutti i piatti pseudo-facili, con la giusta dose di expertise, possono trasformarsi nel miglior comfort in grado di scaldare il cuore: la polpetta è  un piatto accogliente, che distende gli animi e mette tutti a proprio agio, è una specie di casual friday dell’arte culinaria. E c’è sempre un ingrediente segreto (che mi guarderò bene dal rivelare).  Per un ripasso veloce della ricetta qui trovate quelle al sugo e qui quelle di zucca.

Il tiramisù – Gloria patria del dessert, tripudio nel nazional-popolare, devo ancora trovare qualcuno che si sia sottratto alla seduzione del mascarpone combinato con il caffè. La mia versione è talebana e non ammette licenze poetiche. Dimenticate Oro Saiwa, Pavesini e affini: ci vogliono i Savoiardi. E le uova fresche di mia nonna. Al limite si può concedere una variatio con la panna montata per sostituire le uova. Ma non chiamatelo tiramisù…è al limite un ghiottomisù!

La colazione – Sì, lo so che non è un piatto ma è il + 1. Innanzitutto significa che è sopravvissuto alla cena (e il fatto che sia vivo dopo l’abuso di fritti e grassi animali di cui sopra ne fa un eroe) e poi significa che c’è stata un’alba, un inizio. La colazione è il primo passo per iniziare bene, e che sia dolce o salata, abbondante o frugale è la vera scommessa. L’importante è non farsi trovare impreparati: esercitatevi a spadellare pancake, croccantizzare il bacon al punto giusto e mi raccomando le uova strapazzate devono restare umide!!! Tenete sempre nella dispensa un pacco di Gocciole o Pan di Stelle (non si sa mai) ma se volete giocarvi la carta della pura dolcezza tirate fuori dal cilindro (o dal paniere) le girelle lievitate stile IKEA, alla cannella e alle gocce di cioccolato: una ricetta che ipnotizza. Naturalmente dimenticate la planetaria e usate le mani: impastare è un gesto d’amore, saper aspettare i risultati una prova di virtù.

E se non funziona? Pazienza, almeno non starete a digiuno.

blueberries-919029_960_720

*Se c’è fra voi chi non conosca ancora l’arte di amare legga il mio poema e fatto esperto colga nuovi amori!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...